KARNI MATA – IL TEMPIO DEI TOPI

Amo gli animali e mi piacciono anche i topi ma, se dovessi trovarmi tra 20 mila creaturine grigie che corrono di qui e di lì, non saprei davvero immaginare la mia reazione.

RAJASTHAN, villaggio di DESHNOKE.

16569508141_9d3e975164_b
Foto: JoseMiguelMartinez

Nel tempio di Karni Mata, conosciuto come il il Tempio dei Topi, vive una comunità di circa 20 mila ratti
rigorosamente sacri chiamati “Kabbas”

Karni-Mata-Tempio-dei-Topi-12

Questa “rattosa” popolazione non è frutto di anni di degrado e abbandono, al contrario nasce dalla venerazione di Karni Mata, una donna Indù vissuta fra il 1387 e il 1500 e considerata l’ incarnazione della Dea Durga.

Fu proprio questa fortissima venerazione che spinse il Maharaja Ganga Singh di Bikaner ad ordinare
la costruzione della struttura in suo onore.

Come vuole la tradizione indiana, numerose leggende circondano la nascita del tempio e i motivi della venerazione dei ratti.

La più famosa vuole che Laxman, figliastro di Karni Mata, morisse annegato in un lago.
La donna, non accettando questa perdita, chiese a Yama – il Dio della Morte di riportare in vita il ragazzo. Questa richiesta non fu accolta ma Yama concesse al ragazzo di reincarnarsi in un ratto.

Un’ altra leggenda racconta che 20.000 soldati disertarono una cruenta battaglia e fuggirono a Deshnoke per invocare il perdono di Karni Mata.
La donna, invece che punirli con la morte, concesse loro il perdono trasformandoli in topi e offrendo alla
comunità il Tempio come dimora.

I topastri, che passano le loro giornate a banchettare in grosse ciotole di latte sparse nel tempio, offrono ai visitatori una scena alquanto bizzarra. Se non ci si accontenta di guardarli, all’ingresso del Tempio è possibile acquistare dolciumi di cui i Topi vanno ghiotti e tentare di avvicinarli.

15948612014_32cff712b7_b
Foto: JoseMiguelMartinez

Se poi siete proprio super coraggiosi potete mangiare il loro cibo rosicchiato e, assurdo ma vero, questo è considerato un rito di altissimo onore.
Karni-Mata-Tempio-dei-Topi-11

L’abbondanza di zucchero rende i topi soggetti a malattie come il diabete o i disturbi di stomaco che
aggiunti ai vari combattimenti decimano la popolazione. Questo strano piano regolatore impedisce il sovra popolamento del Tempio.

Come tutti i luoghi di culto è possibile fare offerte ai roditori.
La prima, chiamata “Dwar-Bhent, è data ai Sacerdoti custodi del tempio; la seconda chiamata “Kalash-Bhent” è destinata alla manutenzione e allo sviluppo del Karni Mata.

16571194345_7114635817_b
Foto: JoseMiguelMartinez

 

16571195295_596736056e_b
Foto: JoseMiguelMartinez

Mi raccomando, se andate, cercate il famosissimo topo albino! Colui che riuscirà ad avvistarlo, sarà
immediatamente investito da una fortuna senza pari!

Fotografie: JOSE MIGUEL MARTINEZ

Tagged , , , , , , , , , ,