Mollare tutto e viaggiare: lei lo ha fatto davvero!

Un lavoro che non piace, una vita che non soddisfa e la spasmodica attesa delle vacanze.

Brevi o lunghe, invernali o estive, se le vacanze diventano l’unico momento felice della vostra vita forse è il caso di fermarsi e chiedersi se non valga la pena cambiare qualcosa!

Negli ultimi mesi, per lavoro, ho conosciuto diversi profili interessanti su Instagram, tutti molto travel oriented e con alcuni è nato un bellissimo rapporto epistolare con scambi di idee, opinioni ed esperienze.

Tra loro c’è Fiore, una ragazza meravigliosa che 10 anni fa ha iniziato a viaggiare per poi, 2 anni fa, lasciare il lavoro e la sua vecchia vita per dedicarsi completamente a questa passione.

Oggi, vanta più di 33 crociere all’attivo e oltre 277 giorni di navigazione.
Quando l’ho conosciuta io in 3 mesi ne aveva già fatte 4!
La prima crociera fu nel 2010 senza neanche troppo entusiasmo. Quando però il 13 Giugno si ritrovò sulla Costa Deliziosa circondata dal cielo azzurro, dall’aria frizzantina e da giganti fiordi ha capito che quella era la vita che voleva fare e da quel momento ha giurato fedeltà a Costa Crociere, le uniche navi su cui viaggia.
La crociera è sicuramente una soluzione interessante per chi viaggia solo e vuole essere servito e coccolato senza doversi preoccupare di nulla oltre a godere di un livello di sicurezza elevatissimo.

Ricordo che durante una nostra chiacchiera mi ha detto: “la prima crociera è decisiva: o la ami o la odi!”
Questa frase mi ha subito colpito perché penso sia così per ogni viaggio.
I viaggi sono qualcosa che nasce dentro e si sviluppa nel tempo ma è il primo a stabilire se una persona è un “viaggiatore” o un “turista”.

Dalla passione di Fiore è nato un gruppo su Facebook (link qui). Lo scopo è offrire suggerimenti e risposte a chiunque ne abbia bisogno, perché magari alla prima esperienza. Non vuole insegnare nulla ma solo consigliare come godere al massimo dell’esperienza.

Viaggiare spesso e lungamente significa rinunciare a molte cose: alla nostra casa, ai rapporti quotidiani, alle abitudini ma se è vero che il tempo corre e la vita non aspetta, cosa c’è di più importante di vedere, scoprire, vivere il mondo intero?

Tagged ,