WEEK END LOW-COST A SOFIA

La primavera è ufficialmente iniziata. E, tra un ponte e l’altro, nei prossimi mesi non mancheranno le occasioni per evadere dalla routine quotidiana. Nulla di impegnativo, sia chiaro. Ma perché non prendere il classico last-minute a prezzi stracciati e volare verso est, lontano dalle classiche mete da vacanza “mordi-e-fuggi”?

Ecco, oggi vi proponiamo una destinazione fuori dalla lista “Classici”: Sofia, l’affascinante capitale della Bulgaria. Una città tutta da scoprire, adagiata su un altopiano incastonato tra i Balcani. Nelle sue vie si incontrano quindi stili architettonici e profumi a metà tra Occidente e mondo slavo, Islam e cristianesimo, Medio Oriente e cultura ortodossa.

Siete pronti a tuffarvi in questo melting pot? Per visitare la città vi basteranno 3 giorni e una buona dose di voglia di camminare.

Il punto di partenza del vostro tour sarà la centralissima Cattedrale di Santa Domenica: si trova a pochi passi dalla fermata Serdika della metro. Spostandovi verso il Palazzo di giustizia in viale Vitosha, alla vostra sinistra troverete il principale punto d’informazione turistica di Sofia. Prendetevi una mappa e cerchiate in rosso i luoghi da non perdere. Volete una manciata di suggerimenti?
• la Cattedrale di Santa Domenica (o Sveta Nedelya, in bulgaro);
• la vicina Chiesa di Sveta Petka, con i suoi scavi a cielo aperto;
• la superstar Cattedrale di Aleksandar Nevski, presente in qualsiasi cartolina di Sofia e situata in viale Tsar Osvoboditel;
• la moschea principale, poco più a nord della Cattedrale;
• il Teatro Nazionale Ivan Vazov, in via Dyakon Ignatiy, affacciato su uno dei parchi più famosi del centro;
• il Palazzo Presidenziale, a qualche metro dalla celebre Fontana di Atanas Burov Square;
• la via pedonale Vitosha, a sud del Palazzo di Giustizia.

Ok, questi sono i Magnifici 7 by day. Le serate della capitale bulgara ruotano invece attorno a pochi ma interessanti centri di gravità. In primis, il polo culturale NDK e il circostante Parco Nazionale del Palazzo della Cultura: cinema, bowling, uno skate-park, sale per mostre e molto altro compongono un fondamentale punto di ritrovo per i cittadini di Sofia.

Ma, se odiate le scelte mainstream, dovreste farvi un giro all’Hambara bar: questo locale (in via 6-ti septmevri) non vi accoglierà con insegne luminose o fronzoli. Anzi, si tratta di un luogo quasi segreto: di fronte a uno storico negozio di abbigliamento per bambini, troverete un cancello aperto. Una volta entrati, dirigetevi verso il fondo della stradina interna: lì troverete una porta di legno con una lucina a cui bussare. Quando l’ingresso vi verrà spalancato, vi troverete in un ex-fienile illuminato molto spesso solo da candele. Ottima musica e birra bulgara a basso costo saranno la costante di una serata pazzesca.

Tagged , , ,